Villa Visconti Borromeo Litta

"Sorprendere" il visitatore, divertendolo, fu l'intento dell'ideatore del complesso, il conte Pirro I Visconti Borromeo, che, nella seconda metà del XVI secolo, ampliò un possedimento, destinato a "riposteria" dei prodotti, iniziandone la trasformazione in villa di rappresentanza. Cultore d'arte, Pirro ridefinì architettura e decorazione del corpo residenziale, impostò il parco e ideò il ninfeo, progettato da Martino Bassi e concepito per esporre una collezione di dipinti, sculture e 'curiosità', oltre che per 'animare' i celebri scherzi d'acqua. Camillo Procaccini, autore dei mosaici dalla particolare tecnica in ciottoli colorati, e Morazzone, che dipinse - con illusionistico 'sotto in su' - il Mercurio dell'atrio d'ingresso, parteciparono alla realizzazione della dimora che divenne presto autentica "villa di delizia", cornice ideale per feste e ricevimenti, luogo per ospitare scrittori e sovrani di passaggio per Milano.

Fonte e approfondimenti: www.lombardiabeniculturali.it

Le visite sono solo guidate quindi in orari diversi da questi la villa è chiusa.

Periodo di apertura: dal 1 MAGGIO al 31 OTTOBRE.

Orari ingessi: mattina da lunedì a domenica ore 10:00, pomeriggio da lunedì a sabato ore 16:00 e 17:30,
domenica dalle ore 15:00 alle ore 18:00, sera sabato dalle ore 21:15 alle ore 22:30

Sito web
www.villalittalainate.it
E-mail
segreteria@villalittalainate.it
Tel.
339 3942466
Indirizzo e numero civico
Largo Vittorio Veneto, 12
Città
Lainate (MI)
loading